Cosa sono le Greenletters?

Le GreenLetters sono un'iniziativa di P-TEC Srl che ci consente di comunicare tutte le best practices oggi presenti sia in campo edilizio che negli altri settori della vita, alle quali facciamo riferimento nel nostro lavoro e nella nostra vita, cercando di contribuire al miglioramento della qualità dei nostri servizi e della soddisfazione dei nostri clienti e di noi stessi.

Ogni GreenLetter è articolata in:

  • Un editoriale che affronta i grandi temi legati al cambiamento epocale in atto ad ai quali vogliamo positivamente contribuire, quali il consumo di suolo, l'importanza del risparmio energetico e delle energie rinnovabili, ecc.
    T.S. Eliot avvertiva: "Mille vigili che dirigono il traffico non possono dirti dove stai andando e perché".
  • Un articolo sui protocolli di certificazione energetico-ambientale, che si vanno diffondendo finalmente anche in Italia e che diventeranno i nuovi standard di riferimento per chi opera nell'edilizia. Cominceremo con il LEED e proseguiremo con Casaclima, i protocolli Sacert e così via.
    Le condizioni minime imposte dagli standard edilizi non sono che un eufemismo per indicare "il peggior edificio che può essere costruito senza andare in galera", come confermato dall'espressione britannica Catnap (Cheapest Available Technology Narrowly Avoiding Prosecution, cioè tecnologia di minimo livella che evita per poco di essere citati in giudizio). Bisogna fare un balzo in avanti, verso una qualità vera, certificata da enti terzi e soprattutto misurabile.
  • Un articolo su ciascuno dei molteplici fattori che determinano il comfort ambientale, quali il comfort termico, igrometrico, illuminotecnico, acustico, ecc…. Le persone non sono entità semplici e tutte uguali che crescono in una scatola; le poche persone che hanno la possibilità di provare autentiche condizioni di comfort — termico, visivo o acustico — non vogliono più farne a meno.
  • Un articolo su aspetti della vita comune che pure influiscono molto sulla qualità della vita, quali l'uso dell'auto, il riciclo della carta, la plastica, la fertilità del suolo, ecc… Ralph Waldo Emerson scrisse: "Nulla in natura si esaurisce al primo uso. Quando una cosa ha compiuto per intero la sua missione, è pronta per un ulteriore servizio, completamente nuovo".

iscriviti alle greenletters

Acconsento al trattamento dei miei dati personali in base all'informativa ai sensi dell'art. 13 del D. Lgs. 30/06/2003 n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali)
Il nostro sito web utilizza cookies propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito acconsenti all'utilizzo dei cookies. Per saperne di più leggi la nostra informativa sui cookies.